Home Cronaca Milano profughi, rallenta il flusso di migranti. Comune lascia le strutture d’emergenza

Milano profughi, rallenta il flusso di migranti. Comune lascia le strutture d’emergenza

0
SHARE

Per il momento la situazione è tranquilla, ma non bisogna mai abbassare la guardia. È questo il mantra che ripete l’assessore alle Politiche sociali di Milano, Pierfrancesco Majorino. La città tira infatti un sospiro di sollievo dal punto di vista dell’accoglienza.

Negli ultimi giorni il numero di persone in arrivo a Milano si è ridotto e i centri di accoglienza si stanno svuotando. Anzi, per essere precisi, stanno finalmente riuscendo a gestire la situazione senza ricorrere a soluzioni dell’ultimo momento.

Milano profughi, Progetto Arca lascia libero il centro anziani

In ogni caso la situazione rimane critica. Basti considerare che dall’autunno 2013 a oggi la città di Milano ha accolto oltre 96 mila persone, mentre in una sola notte ne sono state ospitate 3300. Migranti che sono stati smistati tra i vari centri gestiti dal Comune e dalla Prefettura.

Alberto Sinigallia, numero uno di Progetto Arca, ha spiegato che per il momento la situazione è più calma. “I centri sono pieni ma la situazione è gestibile” ha dichiarato Sinigallia sottolineando che Progetto Arca lascerà il centro anziani di via Sammartini, aperto in via d’emergenza, con circa settanta posti in più. Stessa cosa per la palestra di via Aldini che è stata utilizzata come centro di accoglienza dopo il picco di arrivi del mese di luglio.

Fonte: repubblica.it

Commenti

commenti