Home Cronaca Milano, ruba un’auto e tenta di scappare: parte un colpo e muore

Milano, ruba un’auto e tenta di scappare: parte un colpo e muore

0
SHARE

Ha esploso quattro colpi in direzione dei carabinieri, poi è inciampato e gli è partito un colpo. Si è sparato sotto il mento ed è morto all’istante. È quanto emerge dalla ricostruzione fatta dai militari che questa mattina stavano inseguendo l’uomo, che era sospettato di appartenere a una banda di ladri d’auto che opera su scala internazionale.

Le generalità della vittima non sono ancora state rese note, tuttavia l’uomo sembrerebbe essere originario dell’Est Europa e di circa 40 anni. I carabinieri e la polizia stradale lo stavano pedinando a distanza perché risultava collegato a un’indagine su furti di auto di lusso.

Milano inseguito dai carabinieri, spara ma si colpisce da solo. Morto sul colpo

Al momento della sparatoria infatti l’uomo stava scendendo da un’Audi A8, che era stata rubata qualche giorno fa a Casalmaggiore, in provincia di Bologna, e si stava dirigendo verso un’Audi A6, rubata anche questa. A quel punto gli investigatori hanno iniziato l’inseguimento a piedi.

Erano circa le 6 di mattina e la strada era quasi completamente deserta. Il fuggitivo, vedendosi braccato, ha quindi sparato quattro colpi contro i militari che non hanno però risposto al fuoco. Dopo una fuga durata pochi minuti, il ladro è inciampato e un quinto proiettile lo ha preso in pieno sotto il mento. Inutili i soccorsi. L’arma utilizzata dal ladro è una Beretta 84, che era stata rubata a un agente della polizia locale di Milano.

Fonte: repubblica.it

Commenti

commenti