Home Attualità Code Expo 2015, turista chiede i danni morali

Code Expo 2015, turista chiede i danni morali

0
SHARE

Vi avevamo già parlato delle lunghe code per entrare a Expo 2015 e di alcuni accorgimenti per evitare di rimanere bloccati per ore in fila ma adesso la situazione è decisamente peggiorata, al punto che un turista romano ha deciso di fare causa ad Expo, poiché non ha potuto usufruire dell’ingresso acquistato in anticipo a causa delle migliaia di persone accalcate in fila, che rendevano praticamente impossibile l’accesso a Expo in tempi ragionevoli.

L’uomo avrà anche il supporto del Codacons: “L’associazione ha deciso di assistere in giudizio un cittadino romano che, dopo aver acquistato un regolare biglietto di ingresso ed essersi recato nei giorni scorsi a Expo, ha dovuto rinunciare alla visita interna dei padiglioni a causa delle file smisurate e insostenibili createsi presso la totalità delle strutture che ospitano le bellezze dei vari Paesi“.

Il motivo dell’azione legale è illustrato dal presidente del Codacons, Carlo Rienzi: “Riconoscere il rimborso integrale del costo del biglietto in favore del consumatore, in relazione all’impossibilità materiale di usufruire del servizio acquistato per responsabilità contrattuale attribuibile all’organizzazione dell evento, oltre al risarcimento del danno morale subito“.

Sulla questione l’Ad Giuseppe Sala: “Non credo che quelle a Expo siano le uniche code che ci siano in Italia”.

Fonte: Repubblica.it

 

Commenti

commenti