Home Politica Milano Regione, nuovi divieti per il velo islamico. Maroni: “Lotta all’Islam radicale”

Milano Regione, nuovi divieti per il velo islamico. Maroni: “Lotta all’Islam radicale”

0
SHARE

La Regione Lombardia accelera sui temi caldi: la guerra ai centri islamici e al burqa, la riforma della sanità e il centralino anti gender. A settembre si apre infatti la stagione decisiva per l’amministrazione: gli ultimi 18 mesi del mandato di Roberto Maroni. Un periodo decisivo non solo per il governatore, ma per tutto il centrodestra. Entrambi si giocano la possibilità di un bis elettorale a febbraio 2018.

La questione che ha ottenuto il maggior impatto mediatico è senza dubbio quella della battaglia all’Islam radicale. Di recente Viviana Beccalossi, assessore al territorio, è stata investita di poteri speciale proprio su questo tema. E che la Regione stia facendo sul serio lo dimostra l’ultimo proposito dell’ente: mettere al bando il velo islamico integrale. Divieto che non interesserà solo gli uffici regionali, ma anche bar e ristoranti.

Milano Regione mette al bando il velo islamico. Maroni “insisteremo su questa strada”

E se fosse possibile la Regione arriverebbe a vietare il velo anche per strada e mettere al bando il burkini in spiaggia e nelle piscine. Sono già state redatte due proposte, che saranno codificate il prossimo settembre. Una di queste vieta l’ingresso nei locali pubblici alle donne col volto coperto dal velo, appellandosi a ragioni igienico-sanitarie.

La proposta dovrà essere discussa in Regione, ma da un primo confronto tra i partiti di maggioranza quasi tutti si sono dichiarati concordi a proseguire con questa lotta all’Islam. Lo ha confermato il presidente di Regione Roberto Maroni: “Discuteremo in che modo, ma insisteremo su questa strada”.

Fonte: corriere.it

Commenti

commenti