Milano, capotreno aggredito a colpi di machete potrebbe non perdere l’arto

Milano, capotreno aggredito a colpi di machete potrebbe non perdere l’arto

0
SHARE

MILANO – Nella serata di ieri, intorno alle ore 22:00, un capotreno è stato aggredito a colpi di machete da un gruppo di giovani sudamericani nei pressi della fermata di Villapizzone. La dinamica dell’aggressione è abbastanza chiara, con il capotreno che voleva controllare i biglietti dei passeggeri e questi ultimi che si sarebbero prima rifiutati di esibire il titolo di viaggio e poi avrebbero aggredito il capotreno.

In un primo momento si pensava che a causa delle lesioni riportate, il capotreno potesse anche perdere il braccio, ma nella mattinata di oggi si è appreso che i medici sarebbero stati in grado di salvare l’arto dell’uomo, dopo un intervento chirurgico di otto ore.

Il gruppo di giovani, forse membri di una gang, erano riusciti a scappare ma la polizia è riuscita subito ad arrestare due di loro. Sono in corso indagini approfondite.

 

Commenti

commenti