Home Attualità Vendita di farmaci online e consegna a casa: il Ministero dice sì

Vendita di farmaci online e consegna a casa: il Ministero dice sì

0
SHARE

Stop alle corse in farmacia in piena notte, alle code in negozio e ai rimedi casalinghi: la nuova frontiera della tecnologia informatica è l’ordine online e la consegna a casa di farmaci da automedicazione.

Questa volta non si tratta dell’iniziativa di una start up, ma di una Direttiva europea recepita recentemente dall’ordinamento italiano, che ha lo specifico scopo di debellare il mercato nero di medicinali su internet. Come si legge nel documento datato 2011: “La vendita illegale di medicinali al pubblico attraverso Internet rappresenta una seria minaccia per la salute pubblica. (..) È necessario far fronte a tale minaccia”; per questo gli Stati membri sono stati invitati a provvedere alla produzione di una normativa in tale senso, che imponga “condizioni, giustificate dalla tutela della salute pubblica, alla fornitura al dettaglio dei medicinali messi in vendita a distanza mediante i servizi della società dell’informazione. Tali condizioni non dovrebbero limitare in modo indebito il funzionamento del mercato interno.” Il tutto per preservare la salute del cittadino europeo che ricorre all’ acquisto di farmaci online non controllati e potenzialmente dannosi.

Vendita di farmaci online, UE: “Sicurezza e salute per i cittadini”

Le condizioni di vendita fanno chiaramente riferimento all’ autenticità del medicinale – solo prodotti SOP, senza obbligo di prescrizione, ndr- ma anche al confezionamento, alla conservazione e al trasporto del farmaco, che in alcun modo devono compromettere la sua integrità.  Alcune società italiane di logistica e trasporto si sono già dette pronte a far fronte a tali esigenze, con soluzioni pratiche e sicure per fornitori e consumatori:

L’acquisto di farmaci ha solitamente carattere di urgenza, spiega da Monza Brianza il team di esperti di FD&L, azienda italiana che si occupa di stoccaggio e trasporto di prodotti finiti, nella maggior parte dei casi il prodotto viene richiesto nel momento in cui se ne ha bisogno e quindi lo si deve ricevere in tempi strettissimi. Tassello importante nello scenario che si prospetta è quello della logistica del farmaco, gli shop online di para-farmaci devono dotarsi di sistemi di delivery estremamente rapidi ed efficienti che devono garantire il rispetto di determinati standard qualitativi”. In tale ambito, “chiunque sia abilitato al trasporto di farmaci e medicinali deve assicurare tali prestazioni alle condizioni di sicurezza che il prodotto in questione inevitabilmente richiede. Ecco dunque l’importanza dello stoccaggio e del trasporto a temperatura controllata, fornito grazie a moderni magazzini e mezzi refrigerati, che assicurano la corretta modalità di trattamento dei prodotti sia in fase di giacenza che di trasporto”. Fondamentale, inoltre, “la presenza di una rete capillare di strutture di smistamento e gestione del trasporto uniformemente distribuita in tutta Italia”, concludono gli esperti di ‘FD&L’.

Salute e sicurezza rimangono il primo obiettivo e la principale preoccupazione delle Istituzioni sovranazionali: “Il pubblico dovrebbe essere aiutato a identificare i siti web che offrono legalmente medicinali per la vendita a distanza al pubblico” e i portali saranno per questo riconoscibili da un logo comune, segno dell’approvazione del Ministero della Salute. Inoltre, ogni esercizio abilitato alla vendita online di farmaci verrà catalogato e sottoposto a controlli di sicurezza da parte delle amministrazioni.

 

Commenti

commenti